Si stima che in Italia 15 milioni di persone soffrano di mal di schiena e la grande maggioranza nella zona bassa della lombare.

Spesso ci sentiamo dire che è colpa del lavoro o della postura che teniamo ma ci sono molte contraddizioni, se lavoriamo seduti è perchè stiamo troppo seduti se lavoriamo in piedi è perchè stiamo troppo in piedi.
Io credo che quella causa possa essere la goccia che fa traboccare il vaso, l’atto finale di una scena nella quale entrano in gioco molti altri protagonisti e fattori.

Le emozioni sono certamente uno di questi attori protagonisti che vanno ad indebolire e rendere fragile la nostra colonna vertebrale e anche in questo caso spesso leggiamo un’associazione molto dettagliata e schematica fra un emozione e il riflesso di una zona della colonna vertebrale.

A mio parere non è così vero e per esperienza posso dirvi che la solita emozione si riflette in modo diverso e in zone diverse fra le persone proprio per il fatto che ognuno di noi è unico.
Ma vediamo come funziona sotto un meccanismo energetico e come queste emozioni possano creare così tanti problemi alla nostra colonna vertebrale.

Nella società moderna fin da piccoli ci viene insegnato a reprimere le nostre emozioni, esprimerle e farle vedere a tutti non è un comportamento societario adeguato che possiamo permetterci, oggi mi sento triste e avrei voglia di piangere ma guai se mi faccio vedere piangere dalle colleghe chissà poi quante cose direbbero di me alle mie spalle.

Spesso viviamo in una realtà proprio assurda, magari siamo più persone che tutte fanno finta di essere serene e felici e magari tutte dentro avrebbero voglia di vivere quella tristezza,magari piangere tutti assieme e poi una volta vissuta e scaricata quell’emozione mettersi a ridere.

Noi troppe volte blocchiamo il modo di vivere naturale di un emozione e il modo naturale e di esprimerla nel corpo, poi in questo caso ci sarebbe da comprendere la causa di quella emozione che ci crea disagio ma al momento questo non ci interessa.

L’emozione allora la viviamo nella mente e nel pensiero ma ad un certo punto il nostro pensarci rende così forte e carica di energia quella emozione che il cervello organo deve scaricarla per non rischiare di scoppiare.

E dove il cervello può scaricarla?

Se non può farlo attraverso una azione fisica che è il suo movimento naturale del corpo, allora la scarica attraverso il midollo spinale che percorre tutta la colonna vertebrale e da dove partono tutti i vari nervi del corpo.

Nessuno di noi ha ad un livello energetico una colonna vertebrale con una circolazione energetica perfetta, ma tutti abbiamo delle ostruzioni create da blocchi emozionali, magari creati da piccoli o quando eravamo ancora nella pancia della nostra mamma, o che ci portiamo dietro da altre vite, ma non è importante da dove vengono ma il fatto che le abbiamo.

Questi blocchi sono come barriere in un letto di un fiume che poi quando arriva la piena ostacola l’acqua e invade e allaga le zone circostanti, e così è uguale a livello energetico.

Allora quella piena di energia emozionale invece di percorrerci tutta la colonna vertebrale per poi essere scaricata verso terra dal chakra della Radice, così come un fiume in piena che scarica nel mare e se trova delle barriere crea pressione ed allaga uscendo dal suo letto, allo stesso modo succede alla nostra colonna.

Ma questa pressione energetica sapete dove si esprime ?

Si esprime sui dischi fra ogni vertebra della colonna che sono fatti di tessuto connettivo e quasi completamente di acqua e come sapete l’acqua memorizza e mantiene le informazioni e in questo caso le emozioni.

Ed allora questi dischi di tessuto connettivo si infiammano e perdono consistenza e volume e di conseguenza, o addirittura si lacerano: le vertebre si avvicinano o si creano ernie al disco oppure si infiamma il nervo corrispondente ad un certo organo magari il colon per diventare poi colite o stitichezza.

Il fatto che poi diventi cronico è dovuto al fato che in quello specifico disco di connettivo rimane impressa quella informazione di quella emozione che non corrisponde all’equilibrio e le cellule che poi si riproducono si ricreano esattamente con quella informazione.

Il nostro corpo si rigenera e si rinnova continuamente quando una cosa diventa cronica è per il fatto che non riesce più a rinnovarsi con una informazione originale creata dalla natura ma con un pensiero creato dalla mente,è un pò come se fate una fotocopia di un pagina macchiata poi tutte le fotocopie che farete verranno macchiate come l’originale.

Allora ecco perchè è importante togliere quell’emozione-informazione da quel disco,per impedire che la cosa diventi cronica e per permettere a quelle cellule di rinnovarsi in modo pulito e chiaro.

Ma tutto questo comporta del lavoro su noi stessi, un lavoro che tutti dicono di volere fare ma in realtà sono molti meno quelli disposti a farlo sul serio e non è un giudizio ma una constatazione concreta fatta su l’esperienza, SI lo vorrei MA ho paura di farlo.

Ma anche se non vogliamo cambiare se non vogliamo uscire dalla prigione delle nostre emozioni almeno possiamo fare una bella cosa,non sarà la cosa migliore ma certamente funziona ed è quella di un azione energetica.

Se la mia colonna vertebrale sta collassando ed è per franare allora meglio un intervento rapido che in qualche modo la sostenga che attendere i lavori di rinnovamento che forse non sarò mai in grado di aspettare l’attesa per farli.

L’intelligenza è anche quella di comprendersi ed accettarsi per quello che vogliamo e possiamo fare,la stupidità è illudersi di volere ma rimandando all’infinito senza mai fare.

E quella azione energetica è molto semplice ed efficace, allo stesso tempo tutti possono farla senza entrare nella pura di un cambiamento senza dovere correre il pericolo di guardarsi dentro e scoprire tante cose di noi che non ci piacciono per scoprire chi siamo veramente.

Due sono i chakra che principalmente occorre lavorare e mantenere costantemente puliti e in equilibrio, non vogliamo fare un lavoro profondo ebbene vuol dire che facciamo un piccolo lavoro tutti i giorni diventa come lavarsi i denti.

E questi chakra sono quello della  Radice ed il Basale: il primo permette a quel flusso di energia emotiva di essere scaricato e trasformato da Madre Terra, il secondo permette di ricevere sempre da Madre Terra l’energia necessaria per sostenere la nostra colonna vertebrale i nostri pesi e le mostre emozioni senza farla crollare.

Forse vi sembra anche troppo semplice per funzionare ma sono le cose semplici che meglio funzionano e poi la nostra struttura del corpo ha bisogno di energia tellurica l’energia della terra e non di energia che viene dal cielo quella serve e serve soprattutto nel caso che decidiamo di cambiare tante nostre emozioni e credenze.

il primo di febbraio iniziamo il percorso di CRESCITA PERSONALE che facciamo su questo sito tutti assieme e questa è una delle prime cose che voglio insegnarvi a fare affinchè possiate farlo in modo autonomo, evitando di fare crollare la colonna vertebrale ed evitando anche di parlare di emozioni che volete tenere nascoste, molto spesso nascoste anche a voi stessi.